**

Trovatello. ancora canile?

Salve. Abbiamo in casa un cane di razza meticcia da qualche mese,un trovatello.Appena portato a casa gli son state fatte le visite e le adeguate vaccinazioni.Ora per sorto un problema,mia madre si ammalata ed essendo l'unica che poteva prendersi cura del cane non si pu piu tenere anche perch ne andrebbe della salute di mai madre.mi son rivolto ai vigili urbani competenti x territorio che mi hanno detto che avrebbero agito solo se il cane venisse denunciato come aggressivo e pertanto portato al canile e tenuto in "isolamento".Mi son rivolto all'unico canile della zona che mi ha risposto praticamente la stessa cosa.Ora chiedo a voi:"come posso fare per poter dare il cane in affidamento/adozione senza doverlo necessariamente etichettarlo come cane aggressivo visto che non lo ?"...tutto ci perch non vorrei che si arrivasse a drastiche decisioni per l'incolumit di mia madre.attendo fiducioso un vostro aiuto.Grazie

Commenti alla notizia

Scritto da il 14.3.2012 alle 22:14:24

Just want to say your article is as atduonsing. The clarity in your put up is just spectacular and that i can assume you're knowledgeable in this subject. Well with your permission allow me to take hold of your RSS feed to stay up to date with forthcoming post. Thank you one million and please carry on the rewarding work.

Scritto da il 26.12.2011 alle 17:43:14

The forum is a bgrhiter place thanks to your posts. Thanks!

Scritto da seira il 17.7.2008 alle 19:35:38

Non che l' ENPA n nessun altra Associazione abbia la bacchetta magica... Soprattutto in questo periodo i canili straripano, come potrebbero aiutare??? I canili municipali non ritirano i cani di propriet (il cane ERA un trovatello, dal momento che l'hai portato a casa E' TUO ed una TUA RESPONSABILITA') e le Associazioni fanno ci che possono.
Spero che tua madre guarisca, in ogni caso mi chiedo perch tu non ti possa in parte occupare del cane, dal momento che sei TU che HAI DECISO DI PRENDERTENE CURA, TOGLIENDOLO DALLA STRADA.
NON E' MAI UNA SOLUZIONE SCARICARE LE PROPRIE RESPONSABILITA'.
La pensione pu essere un' idea, ma infatti una soluzione provvisoria nell' ottica di riprendere il cane.
Quando si decide di prendere un cane con s (qualsiasi sia il contesto o la situazione che ci porta a fare questa scelta) lo si deve fare con coscienza:IL CANE E' PER SEMPRE, QUALSIASI COSA POSSA SUCCEDERE. Anche se difficile, anche se comporta sacrificio e impegno. Anche uno dei miei si ammalato gravemente ma MAI nessuno di noi ha mai pensato di lasciare i cani. Ora io, sposata con altri due cani e tre gatti ed un lavoro che mi occupa otto-dieci ore al giorno, mi "sacrifico" (ma X me non un sacrificio) e d una mano per gestire i cani e mi sembra il minimo che possa fare.

Scritto da dony il 17.7.2008 alle 10:58:58

di dove sei? potresti rivolgerti al'ENPA della tua zona ed esporgli il problema, loro dovrebbero essere in grado di aiutarti, oppure potresti mettere il cane in pensione per un po' di solito quando il lungo degenza fanno prezzi di favore, cosi' potresti curare la tua mamma e nel frattempo non lasceresti il cane in canile...magari potresti anche andarlo a trovare facendo in modo di non farlo soffrire per il distacco...


Inserisci il tuo commento

Nome e Cognome*:
Email (non sarà pubblicata)*:
Commento*:
Numero dei caratteri ancora disponibili:


Codice di controllo*: Scrivi la cifra che leggi nell'immagine qui sopra

* Campi obbligatori

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog.
Non sono consentiti: messaggi non inerenti al post , messaggi privi di indirizzo email , messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome) , messaggi pubblicitari , messaggi con linguaggio offensivo , messaggi che contengono turpiloquio , messaggi con contenuto razzista o sessista , messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.
La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri

Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003):
Per poter postare un commento, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome che vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, mentre l'indirizzo e-mail non verrà pubblicato. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all' art. 7 del D.Lgs. 196/2003.