**

Contro le camere a gas per cani in Brasile

La denuncia è stata fatta in settembre dalla UIPA, un'associazione animalista di Fortaleza, in Brasile. Il metodo è stato utilizzato in Crato, una piccola città nell'interno dello stato di Ceará, in Brasile, la cui verità dei fatti è stata verificata anche dal giornale “Diario do Nordeste”. Dai 70 ai 100 cani vengono settimanalmente catturati dal CCZ del municipio e uccisi nelle camere a gas, morendo asfissiati dopo l'inalazione del gas (CO2) prodotto da un motore di un'automobile, il cui tubo di scappamento è collegato ad un locale di soli 1,5 mq. Negli ultimi decenni sono sorte in Brasile varie leggi per la protezione degli animali, come la Legge n. 9.605/98 che stabilisce come crimine ogni atto di abuso e maltrattamento sugli animali di qualunque specie.
Scriviamo alle autorità brasiliane perché accettino la denuncia fatta dalla UIPA, per appurare i fatti e condannare i responsabili. Chiediamo inoltre che vengano presi dei provvedimenti al fine di impedire al CCZ di sacrificare degli animali sani con metodi così cruenti, promuovendo campagne di sterilizzazione e adozione dei cani randagi.
Invia la lettera di protesta alla pagina http://www.oipaitalia.com/randagismo/appelli/brasile.html



Commenti alla notizia

Scritto da il 9.11.2011 alle 19:30:40

I wanted to spend a muinte to thank you for this.

Scritto da casino online il 23.6.2011 alle 09:14:24

wow! c'est l'article cool! merci pour le partage =)

Scritto da casino online il 23.6.2011 alle 09:13:06

Grazie per questa informazione! questo è quello che stavo cercando da tempo per finalizzare il mio file! grazie!

Scritto da giulia il 17.10.2008 alle 11:14:17

ed ecco a voi l'alrto sud di ignoranti.Cosa si può spiegare a persone che fanno prostituire ragazzine,e che se rimangono incinte buttano i figli nella spazzatura.Persone che hanno visto in una "galleri d'arte",se cosi si può dire,un cane legato,emaciato senza cibo o acqua.lasciato morire.gente che ha visto L'opera e non ha fatto nulla,cosa possiamo spiegargli?salvaimoci i cani e poi buttiamoci una bomba,paesi,territori,regioni cosi sono solo di peso al resto del mondo


Inserisci il tuo commento

Nome e Cognome*:
Email (non sarà pubblicata)*:
Commento*:
Numero dei caratteri ancora disponibili:


Codice di controllo*: Scrivi la cifra che leggi nell'immagine qui sopra

* Campi obbligatori

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog.
Non sono consentiti: messaggi non inerenti al post , messaggi privi di indirizzo email , messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome) , messaggi pubblicitari , messaggi con linguaggio offensivo , messaggi che contengono turpiloquio , messaggi con contenuto razzista o sessista , messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.
La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri

Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003):
Per poter postare un commento, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome che vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, mentre l'indirizzo e-mail non verrà pubblicato. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all' art. 7 del D.Lgs. 196/2003.