**

Una golden speciale

Come ogni venerdě rispondiamo ad una mail inviata a prontofido@prontofido.net. Daniela Lisi, educatrice cinofila, č pronta per rispondere a Daniela che č preoccupata perché ogni volta che lei si affaccia alla finestra e vede un altro cane, la sua Golden Retriver di 5 anni guaisce tentando di attirare la sua attenzione.
" Ciao Daniela, io non credo che la tua cagnolona sia gelosa come pensi, anzi al contrario, quello che posso dedurre dalle informazioni che mi hai dato, č che molto probabilmente Luna ha voglia di uscire per andare a giocare con il cane che in quel momento sta passando, ed č anche per questo che quando ti allontani dalla finestra lei rimane li a guardare fuori.
Daniela ha paura che Luna soffra… ma io sinceramente credo che definirla sofferenza sia un po' troppo, Luna ha solo voglia di uscire.
Quello che occorre pensare invece č: Luna esce a sufficienza? Gioca e socializza abbastanza con i suoi simili? Vi ricordo che il Golden Retriver č un cane che necessita di spazio, di muoversi, di correre e giocare, insomma di una intensa attivitŕ motoria giornaliera.
Io penso che questa razza possieda tutte le qualitŕ che si possono volere da un cane: č dolce, veloce nell'apprendere, č un cane che da affetto senza essere invadente e si adatta a tutti i tipi di ambiente ed a ogni tipo di persona, socievole con i bambini ed i suoi simili. Un ottimo cane per la famiglia"
Per chiedere consigli sul comportamento dei vostri cani scrivete una mail alla nostra redazione.

Commenti alla notizia

Scritto da il 7.10.2012 alle 02:06:14

online cialis hak auto insurance cimqvr viagra alternatives hvlfh

Scritto da il 5.10.2012 alle 14:38:12

cialis 8-[[ auto insurance 597 health insurance 8-OO

Scritto da il 14.7.2012 alle 08:28:40

buy propecia in usa >:(( college degree 627 viagra 843

Scritto da il 7.7.2012 alle 16:45:33

buy viagra in usa =-O home insurance coverage %-) MBA online :( home insurance florida 89458

Scritto da Ksenia il 19.6.2012 alle 14:33:47

Prima uscita pbiulbca del Movimento degli Uomini Beta (quella famosa prima volta all'Universite0 di Roma era una iniziativa individuale).Ieri sera il sottoscritto ed un suo amico (che non ha mai scritto sul blog ma e8 uno di noi al 100%, ex militante di ultrasinistra di una volta, vecchio compagno di tante lotte di un tempo, uno di quelli tosti per capirci, non un mezzo “freakkettone” con la borsa di tolfa e lo spinello) hanno preso parte ad una riunione convocata dal leader del movimento Maschile Plurale, Stefano Ciccone, dove e8 stato presentato il suo libro.La riunione si e8 svolta nei locali di un’associazione culturale ed e8 stata presieduta da una donna di nome Leslie (il cognome non lo ricordo) che e8 una vecchia femminista storica originaria di Trento, che peraltro ha scritto anche alcuni libri in tema.Dopo la presentazione della femminista (che di tutto ha parlato tranne che del libro scritto dall’autore) e8 intervenuto appunto Ciccone, che io conosco da tempo e con il quale ho un rapporto di cordialite0 e di non belligeranza.Dopo di che c’e8 stato un momento di imbarazzo perche9 nessuno prendeva la parola (io non volevo farlo per primo perche9 se fossi intervenuto subito dopo Ciccone sarebbe stato letto come una provocazione, e poi preferivo farlo dopo aver ascoltato altri interventi).Fatto sta che, per rompere il ghiaccio, la Leslie propone di fare un giro di presentazioni. Considerate che c’erano una quarantina di persone. A quel punto i presenti invece di limitarsi a presentarsi cominciano di fatto anche ad intervenire, sia pure per pochi minuti. Il tutto in un’atmosfera un po’ da autocoscienza collettiva. Erano presenti sia uomini che donne. Quindi ne esce fuori una cosa un po’ strana, non un vero dibattito e non una presentazione. Considerate una media di tre minuti a testa circa, quindi circa 120 minuti, cioe8 due ore. Pif9 la mezz’ora di Leslie e di Ciccone…Il tutto molto noioso per la verite0 e in un’atmosfera un po’ melliflua, a mio parere, per lo meno nella parte

Scritto da il 9.3.2012 alle 02:35:36

Hazel thanks for your note. (LOVE The Sartorialist!!). All black is often the default colour because it's the easier to unify (imagine an ensemble full of slightly different shades of red), it's easy on the eyes, and the audience tends to focus more on the music than if the ensemble were wearing different colours. The problem with saying go for it, wear any colour is what one person considers stylish another will consider completely inappropriate. There there's the issue of colour clashing. And in classical music, there are known stereotypes about what kind of dress is associated with certain types of music. Opera performers (and audiences) tend to go all out with style and flamboyance; Baroque performers (and audiences) tend not to consider fashion a big deal and are very low-key with their apparel. Ultimately, no, I don't think ensembles should be able to wear any colour; then it looks like a rehearsal.

Scritto da il 8.3.2012 alle 03:55:44

Once upon a time, I turned pages for Jamie when he performed the Kreutzer Sonata at a studio class. This was before I played it myself, so I was unfamiliar with the theme & variations movement. There's one particular variation which is 2 straight pages of 16th notes, and 2 repeats. I made the mistake of glancing away from the page for a second, and discovered to my horror when I looked back that I couldn't remember a) where we were, and b) whether we had done the repeats. I ended up half-standing & hovering for what seemed like an eternity, with Jamie kindly giving me subtle no shakes and finally a clear yes nod.Then there was the time that I turned for a friend playing in a vocal recital @ Scotiafest. He asked me at the last minute as a favour, so I accepted, forgetting that I was battling the remnants of a nasty cough. There's nothing like being on stage and NOT BEING ALLOWED TO COUGH that will make you want to cough up a lung. I managed to get through the entire thing without once coughing during a piece, but then had a friend in the audience comment on the odd expression on my face at various times.

Scritto da il 7.3.2012 alle 12:47:58

Liz is not just ANY page turner. Liz is the Heifetz, the Pavarotti, the veritable Yo-Yo Ma of page turners. She is the kind of page turned who, if I was completely fumbling a difficult passage, would suddenly have an uncontrollable puking fit so as to draw attention away from my screwup. She also knows exactly how many pieces of sushi you might need at intermission. At least that's my experience; your mileage may vary One last bit of clothing advice for page turners: No dangly loose jackets. I once played a whole violin recital with silk caressing my left cheek at every turn. I'm not saying I didn't enjoy it, but it was kind of distracting.

Scritto da il 28.2.2012 alle 02:54:49

Hi Rosemary,Thank you for updating me on missing classmate Richard Wells. You were right that he was not inthe class of 1962. I had recently emailed his brother Dan, and he informed me that Richard hasbeen teaching and living in China the last six years.Regard, Charlene (Demonet) Fisher

Scritto da il 27.2.2012 alle 03:03:48

When I translate to Japanese, Did you forget the ending . ? is appeared,but in Japanese, end punctuation is ? .Can you fix or add disable option for Japanese?

Scritto da il 26.2.2012 alle 02:53:01

Alias is useful only if you're dealing with complex queries involving multiple tables; specially if you run the risk of 2 different tables having the same or similar field names.

Scritto da il 24.2.2012 alle 02:40:25

NOVEMBER 19TH!!!The Tower Group's MONTHLY SOBRIETY DANCE!! 7pm till ??Food and DJ Entertainment!! It's going to be a great night and we look forward to seeing you there!! God Bless!

Scritto da il 22.2.2012 alle 04:48:37

I noticed nothing reoccurs every year on the calendar . I think I saw that there is an option to select reoccurs every year when you post an event . I think birthdays and anniversaries may need to be altered .

Scritto da il 17.2.2012 alle 02:54:13

I need to do something like:Set AliasName for dbo.RealNameso sql query likeselect * from AliasName.dbo.MyTablewill workI think many people need to do itThank youMassimo Bizzarro

Scritto da il 16.2.2012 alle 11:15:00

Your thinking mactehs mine - great minds think alike!

Scritto da il 15.9.2011 alle 07:10:17

I can't believe you're not paliyng with me--that was so helpful.


Inserisci il tuo commento

Nome e Cognome*:
Email (non sarà pubblicata)*:
Commento*:
Numero dei caratteri ancora disponibili:


Codice di controllo*: Scrivi la cifra che leggi nell'immagine qui sopra

* Campi obbligatori

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog.
Non sono consentiti: messaggi non inerenti al post , messaggi privi di indirizzo email , messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome) , messaggi pubblicitari , messaggi con linguaggio offensivo , messaggi che contengono turpiloquio , messaggi con contenuto razzista o sessista , messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)
Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.
La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri

Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003):
Per poter postare un commento, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome che vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, mentre l'indirizzo e-mail non verrà pubblicato. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all' art. 7 del D.Lgs. 196/2003.